MOUNT KIMBIE

MOUNT KIMBIE

Venerdì 24 agosto, INCET, h.00:30
Venerdì 24 agosto, INCET, h.00:30ticket

MOUNT KIMBIE è il duo formato da Dominic Maker e Kai Campos, i due produttori inglesi sui quali la critica specializzata, nonostante la loro giovane età, ha già speso molte parole ed elogi.
Il duo è legato da una stretta amicizia al noto musicista James Blake, il quale ha collaborato con loro dal vivo e ha prestato le sue abilità per vari remix. L’album capolavoro di debutto della band, intitolato “Crooks and Lovers”, è stato pubblicato il 19 giugno 2010.
Inseriti nella corrente dubstep, i MOUNT KIMBIE creano da subito una versione raffinata e più ricercata del suono che ormai da qualche anno stava muovendo l’underground inglese: una contaminazione nata tra le frange elettroniche dell’indie e certe sonorità più morbide del dubstep anglofono, che portò a questo sound definito post-dubstep di sui i Mount Kimbie sono assoluti precursori.
Le suggestioni che vengono in mente all’ascolto della band riportano alla poesia urbana di Burial, ma anche ai tessuti sonori e alla melodia di un maestro dell’ambient come Tim Hecker; due mondi apparentemente lontanissimi che trovano nell’approccio istintivo e genuino dei Mount Kimbie la possibilità di incontrarsi rompendo ogni schema predefinito. Dominic e Kai creano atmosfere sonore illuminate da ritmiche aliene e campioni vocali, ed è proprio l’interesse per la voce che li ha avvicinati a gruppi come The XX, The Big Pink e The Foals per i quali hanno prodotto rielaborazioni uniche.
Il secondo disco bellissimo “Cold Spring Fault Less Youth” segna il passaggio a casa Warp e li consacra alle masse, oltre a collaborare con astri nascenti di quel periodo come King Krule, un album che ha sparigliato le carte in tavola, spingendo verso sonorità ulteriormente ampliate nello spettro e un formato da band piuttosto insolito per un progetto elettronico.
A quattro anni di distanza i MOUNT KIMBIE ci sorprendono nuovamente come difficilmente ci saremmo aspettati: arricchito dalle collaborazioni con King Krule, Micachu e James Blake, il loro nuovo lavoro “Love What Survives”, uscito l’8 Settembre 2017 ancora una volta per Warp, è la prova che non esistono schemi né confini per il duo londinese, che si lascia alle spalle tutta la produzione precedente, per mettersi alla prova con atmosfere intrise di new wave e post punk.
“Love What Survives”, ottimamente recensito con 4 stelle da The Guardian e Best New Music su Pitchfork, ribadisce come per il duo il cambiamento e il ripudio di ogni forma di categorizzazione diretta siano l’effettivo marchio di fabbrica.
La fucina Mount Kimbie è insomma più attiva che mai, tutt’altro che desiderosa di assumere una connotazione precisa e dopo essere stati annunciati tra gli headliner dei più prestigiosi festival europei come Sonar, Primavera, Field Day, Electric Picnic, Green Man, saranno in esclusiva live in una unica data italiana a TODAYS sul suggestivo palco della ex fabbrica Incet a Torino venerdì 24 agosto.

Sito ufficiale

Project